Informativa sull'uso dei cookie

Social media: gli over 64 scoprono Facebook

Firenze – Facebook sta facendo breccia tra gli over 64.

Abbandoniamo i luoghi comuni: i pensionati italiani non sono più quelli – o non sono solo quelli – rappresentati dall’iconografia classica, seduti sulle panchine dei giardini con il giornale in mano.

Lo scopriamo grazie ad una ricerca presenta nei giorni scorsi a Roma dallo SPI, il sindacato dei pensionati della Cgil.

La ricerca è stata presentata in occasione dell’anteprima per i segretari regionali e provinciali del nuovo sito del Sindacato.

Lo Spi Cgil Toscana che è uno dei nostri clienti ha invitato ObiettivoTre alla presentazione e a nome della nostro Studio ho partecipato alla giornata romana.

Concluso l’incontro, tornando a casa, ho pensato che fosse interessante condividere alcuni dei dati presentati perché offrono spunti di riflessione sia per chi di mestiere comunica che per chi – azienda, associazione, ente – con un target di pubblico over 60, deve decidere se aprire un sito o comunicare con i social.

Se qualcuno di voi in questi anni, infatti, ha soprasseduto pensando che il suo pubblico di riferimento “tanto su internet non ci va… figuriamoci sui social” è bene che sappia che anche il mondo degli “anziani” non è più monolite con abitudini consolidate.

Anche la popolazione over 64 si sta timidamente avvicinando a internet e a social media e in Italia a quello per eccellenza, Facebook.

Come si informano i pensionati?

Ecco le risposte della ricerca presenta da Lorenzo Rossi Doria – responsabile dei nuovi media per lo SPI.

Al primo posto c’è la televisione, ha spiegato Rossi – Doria: il 31,7% dei pensionati si informa attraverso la tv e la tendenza è in crescita; il 33% dai giornali ma il trend in questo caso è in calo e il 2,9% da internet.

Le cifre sono ancora basse – il 2,9% della popolazione anziana naviga contro il 13,8% della popolazione italiana in generale – ma quello che mi ha colpito è la tendenza: la costante crescita del numero degli anziani che si avvicinano al web e in questo ultimo anno, ai social media.

In calo anche tra gli anziani la lettura dei giornali. Gli over 64 sono ancora i maggiori acquirenti e lettori –  il 33%  – ma i numeri sono in costante diminuzione rispetto agli anni passati.

Gli anziani vanno su Facebook e usano gli smartphone? Sì, ci dice Lorenzo Rossi Doria.

Anche in questo caso i numeri sono bassi se confrontati con quelli dei giovani ma i pensionati si stanno avvicinando con entusiasmo a questi mezzi e li vivono come un’occasione per uscire dall’isolamento naturale legato all’abbandono della vita attiva.

Vediamo sull’utilizzo di smartphone e internet i numeri anziani e giovani a confronto (numeri riferiti al 2012): i giovani che accedono ad internet sono il 90,8 mentre gli anziani sono il 24,7%. Il 54,8% dei giovani usano gli smartphone e gli anziani solo il 3,9%.

Il divario tra generazioni è ancora ampio ma è chiaro che le fonti di informazione si stanno moltiplicano anche per fasce di popolazione che consideravamo ferme alla tv e alla carta stampata e se è vero che gli anziani italiani sono meno digitali rispetto ai coetanei europei quando sono digitali, sono più curiosi e “social.

Ce lo dice la ricerca di LiveXtension secondo cui la percentuale d internauti italiani over 64 che utilizza frequentemente i social raggiunge i 60%. Negli Stati Uniti questa percentuale è del 63%.

Una volta in più si conferma l’indicazione per chi comunica di costruire messaggi capaci di essere “crossmediali”: capaci cioè di attraversare in modo efficace e flessibile più media: carta, tv, internet e social.

Perché come ci rivela anche questa ricerca i social media ed internet stanno conquistando pubblico sempre più ampio e non sono più appannaggio dei soli giovani.

Il messaggio è perciò  – se avete un target di riferimento over 60 – di non “dormire sugli allori”! Fatevi trovare preparati prima che fette del vostro pubblico di riferimento siano agganciate dai vostri concorrenti!

Buona comunicazione a tutti 😉

Lascia il tuo commento qui sotto o sottoscrivi i nostri RSS feed per sapere quando verrà pubblicato un nuovo post
Autore: Nicoletta Bardossi

Tags:

Rimani aggiornato

Se vuoi rimanere aggiornato con Obiettivotre iscriviti

No comments yet.

Leave a Reply